facebook
instagram
twitter
logo sicra nero
sicrapress_logo_white

Info & Contatti

Sitemap

Categorie News

Categorie News

Raffaele Lombardo detta la linea su Ponte e SanitàCatania, il pericolo scampato nelle parole di LucarelliIl Catania c'è ma il Francavilla strappa il pariFarmitalia, ancora uno stop: stavolta a PadovaLotta lo Sport Club Gravina, ma la spunta CatanzaroAdrano, colpo di fucile a citofono e portone: identificatoAngeli Custodi, impegno e solidarietà con RiGenerationCocaina nel trolley: arrestata donna 29enneEnel Green Power, a rischio 700 assunzioni?Siciliani Liberi: il Ponte? Una mangiatoia

IN EVIDENZA

Sede:
Via Passo Gravina, 122
95125 Catania CT

 

info@sicrapress.it

 

Umberto Teghini
Direttore responsabile 

 

 

Lucy Gullotta
Direttore editoriale 

 

Attualità

Categorie

roof-columns-natural-history-museum-marseille-sunlight-francesmart-agriculture-iot-with-hand-planting-tree-backgroundvertical-shot-wired-fence-with-blurred-backgroundyoung-man-standing-near-window-holding-disposable-coffee-cup-reading-newspapermedium-shot-talented-woman-singingjogging-2343558_640

Librino, la vicenda alloggi e le inadempienze della Regione

2023-07-21 10:45

Redazione

Sindacato, librino, alloggi,

Librino, la vicenda alloggi e le inadempienze della Regione

 Le ventisei famiglie catanesi di altrettanti appartenenti alle forze dell’ordine e assegnatarie degli alloggi in viale Bummacaro 3 a Catania

 


Le ventisei famiglie catanesi di altrettanti appartenenti alle forze dell’ordine e assegnatarie degli alloggi in viale Bummacaro 3 a Catania, rischiano di essere sfrattate da un momento all’altro. L’interlocuzione  con la Regione è cessata quasi del tutto ma a seguito di brevi scambi del sindacato degli inquilini con i funzionari, il tentativo appare ora  quello di riversare la responsabilità sulle famiglie che non pagano l’affitto. Ma i fatti sono ben altri: non è mai stato comunicato né il conto corrente e neppure l’importo esatto delle somme da versare; somme che vanno ricalcolate secondo principi scaturiti dalla Cassazione in una sentenza emessa nel 2022 nell’ambito di un  contenzioso tra la Regione e gli assegnatari. Il ricalcolo va applicato lungo gli ultimi dieci anni e in certi casi, è probabile che scatteranno persino dei rimborsi. Eppure nulla si muove.


Il punto sul caso che si complica ogni anno che passa

Stamattina, nel saloncino al primo piano della


Cgil di Catania

, sono state le segretarie, rispettivamente del


Sunia di  Catania e del Sunia Sicilia, Agata Palazzolo e Giusi Milazzo

, affiancate dalla legale del sindacato, l’avvocata


Laura Distefano

e da un rappresentante degli assegnatari, il signor


Paolo Maglia

, anche lui appartenente alle Forze dell’Ordine.“Le famiglie assegnatarie sono stanche; alcune hanno abbandonato la loro casa, altre vivono in condizioni pessime e in uno stato di precarietà insostenibile. Quell’immobile doveva rappresentare l’icona della legalità nel quartiere, il simbolo della legge, la prova che le istituzioni quel luogo non l’avevano mai abbandonato. E invece oggi ci chiediamo a chi interessa il mantenimento di questo stato di cose che persiste da ben 9 anni - dicono


Giusi Milazzo e Agata Palazzolo

- Ci chiediamo se ci sia interesse a non chiudere una scandalosa vicenda denunciata nel 2014 che ha mostrato e mostra le  inadempienze della Regione e che ha creato e continua a creare un pesante danno erariale oltre che un enorme danno sociale”.


Un podi storia degli alloggi di via Bummacaro 3

 

La storia degli alloggi destinati alle famiglie delle forze dell’Ordine è lunga. Il Sunia definisce l’intera vicenda


“scandalosa”

.  L’ immobile, fino a qualche anno fa di proprietà della


Regione Siciliana

, venne costruito in forza di una legge regionale del 31/12/85 n. 54 che prevedeva un poderoso stanziamento  per la costruzione d’immobili, da edificare in luoghi ritenuti strategici, e da assegnare alle forze dell’ordine impegnate nella complessa lotta contro la mafia.Basandosi su questa legge, la Regione Sicilia aveva commissionato  alla


ditta Fasano Costruzioni SRL

, la realizzazione di


60 appartamenti, 60 cantine e 60 garage

, che vennero acquistati tramite regolare  contratto di compravendita il 13 luglio del 1988. L’immobile venne realizzato a Librino al viale Bummacaro n 3, e


gli appartamenti furono assegnati  dal 1988

, data di acquisto da parte della Regione Sicilia, alle forze dell’ordine e dunque ai Carabinieri, ai militari della Guardia di Finanza, agenti di Polizia, tramite regolare concorso e una trasparente graduatoria.Quasi per caso, nel 2013  il Sunia venne a conoscenza del fatto che la


Fasano Costruzioni aveva citato in giudizio la Regione Siciliana chiedendo la risoluzione del contratto di compravendita

, e dunque la restituzione dell’immobile, a causa del mancato pagamento di una parte del prezzo pattuito.


La Regione infatti non aveva mai versato gli ultimi 445.749,30 euro che corrispondono a circa il 15% dell’importo totale

. La Regione venne dunque condannata con sentenza del Febbraio 2013, alla restituzione dell’immobile e al pagamento di 1.600.000 euro, che corrisponde al “lucro mancato”.I funzionari allora competenti non hanno attivato la procedura per la proposizione dell’appello e quindi i termini prefissati per legge per l’impugnazione sono decorsi nell’inerzia della Regione, precludendo in modo definitivo la possibilità di ribaltare il primo grado di giudizio.Facendo un rapido calcolo


la Regione, per non aver corrisposto una cifra esigua

pari a 450.000 euro, perdette l’intero valore dell’immobile che si attesta secondo i valori del mercato attuali sui 3.000.000 di euro, e venne inoltre condannata al pagamento di 1 milione e 600 mila euro, più 18.000 euro per ogni mese di ritardo nella restituzione dei locali dal Febbraio 2013; a queste somme vanno poi aggiunte le spese legali per un totale che al giorno d’oggi si attesta ben oltre i 10 milioni di euro, una cifra enorme rispetto all’insolvenza di 450.000 euro che ha portato la Regione Siciliana a perdere la proprietà dell’immobile, senza considerare il lucro cessante derivante dai 100.000 euro l’anno, che sempre la Regione non percepirà più dagli affitti futuri.


Lo stato dellarte

 

“Questo è stato il trattamento riservato a persone che hanno servito e difeso lo Stato,  persone costrette a vivere in condizioni precarie in alloggi poco sicuri nonostante


molti abbiano versato per anni l’affitto alla Regione

. Negli anni l’interlocuzione con la Regione è quasi cessata del tutto e in un occasionale incontro con i funzionari e i dirigenti delegati dal  Presidente della Regione  si è cercato di far ricadere la responsabilità delle enormi somme che


la Regione continua a sborsare sulle famiglie responsabili, a loro dire, di non versare i canoni di affitto

. - spiega l’avvocata Distefano - Una tesi, questa, da respingere del tutto. Accadde che la Regione, in maniera tardiva, comunicò nel 2014 che i canoni non dovevano essere ad essa versati, perché così stabiliva il dispositivo della sentenza. Cautelativamente furono bloccati i pagamenti.Più di una volta abbiamo chiesto a nome dei nostri assistiti di trovare una soluzione  per il versamento  dei canoni, ma non abbiamo mai ottenuto risposta. Siamo in  possesso della documentazione ufficiale che descrive bene, nel tempo, la continua richiesta di una risposta - ancora mai arrivata - al problema del versamento canoni. Canoni che vanno comunque calcolati non rispetto ai vecchi prezzi dell’equo canone ma rispetto ai nuovi, e più tollerabili,


canoni sociali di affitto.

Nel 2020 venne eseguito anche un sequestro con tanto di nomina di un custode. Siamo nel 2023 e attendo ancora che ci inviino una pec non le coordinate di pagamento. Adesso, se non saranno garantiti gli alloggi, siamo costretti a  chiedere un oneroso, per la Regione e dunque per la collettività, risarcimento dei danni”. Conclude


Paolo Maglia,

  assegnatario che ha seguito da vicino la vertenza affiancato dal Sunia: “Viviamo un’ assurda condizione a metà tra gli aventi diritto ad una casa come da concorso vinto a suo tempo, e l’essere abusivi. È uno stato di cose che non ci piace.Avevamo chiesto con forza l’assegnazione di


nuovi appartamenti

sfruttando, ad esempio, l’opportunità degli


immobili sottratti alla mafia

. Gli ultimi sono stati assegnati ai carabinieri della Caserma di Misterbianco. Siamo rimasti a guardare anche stavolta. Gli appartamenti di Librino non sono mai stati oggetto di manutenzione da 30 anni a questa parte, mancano gli ascensori e sono necessari lavori riguardanti la struttura stessa degli edifici.  Ma adesso chiediamo di essere trattati con dignità”.  



facebook
instagram
twitter
youtube
tiktok

 Sicra Press, Testata registrata al Tribunale di Catania n° 11/2014 del 12/05/2014 P.IVA: 05581250874 – P.IVA 05811480879

www.sicrapress.it @ All Right Reserved 2023 - Sito web realizzato da Flazio.com

SICRAPRESS - Informazione e Comunicazione

Iscriviti alla Newsletter

Lasciaci la tua mail per rimanere aggiornato su tutti i nuovi articoli del nostro blog. Lascia la tua mail qui sotto!

Articoli popolari oggi

SICRAPRESS - Informazione e Comunicazione
blog-detail

Raffaele Lombardo detta la linea su Ponte e Sanità
Notizie, Politica, In evidenza, Raffaele Lombardo, mpa,

Raffaele Lombardo detta la linea su Ponte e Sanità

Agenzia Sicrapress

2023-12-04 13:00

Il leader del Movimento per l'Autonoimia ribadisce la linea politica da seguire

Catania, il pericolo scampato nelle parole di Lucarelli
Notizie, Sport, In evidenza,

Catania, il pericolo scampato nelle parole di Lucarelli

Rosario Cardillo

2023-12-04 07:58

Subito dopo la partita, in sala stampa ha analizzato la partita del suo Francavilla Roberto Ochiuzzi, che si è espresso così sulle forze in campo: “Per la m

Il Catania c'è ma il Francavilla strappa il pari
Notizie, Sport, In evidenza,

Il Catania c'è ma il Francavilla strappa il pari

Rosario Cardillo

2023-12-03 23:34

Rammarico. È un pizzico di delusione. Il Catania di Lucarelli non riesce a centrare il tris in campionato perché la Virtus Francavilla impone il pareggio 1-1 gr

Farmitalia, ancora uno stop: stavolta a Padova
Notizie, Sport, In evidenza, superlega, farmitalia Saturnia,

Farmitalia, ancora uno stop: stavolta a Padova

Agenzia Sicrapress

2023-12-03 21:37

Ancora una sconfitta per la formazione catanese nel campionato di SuperLega

Lotta lo Sport Club Gravina, ma la spunta Catanzaro
Notizie, Sport, In evidenza, basket, sport club gravina,

Lotta lo Sport Club Gravina, ma la spunta Catanzaro

Davide Vitanza

2023-12-03 19:12

Contro il Catanzaro è arrivata la sesta sconfitta in campionato dello Sport Club Gravina. Gli ospiti si sono imposti grazie ai loro giocatori più forti ...

Adrano, colpo di fucile a citofono e portone: identificato
Notizie, Cronaca, In evidenza, adrano, vendetta,

Adrano, colpo di fucile a citofono e portone: identificato

Redazione

2023-12-03 18:33

Ritorsione di un 39enne contro il sospettato di avergli bruciato l'automobile

Angeli Custodi, impegno e solidarietà con RiGeneration
Notizie, Attualità, In evidenza, san cristoforo, rigeneration,

Angeli Custodi, impegno e solidarietà con RiGeneration

Agenzia Sicrapress

2023-12-03 15:37

Speranza per il futuro della città di Catania

Cocaina nel trolley: arrestata donna 29enne
Notizie, Cronaca, In evidenza,

Cocaina nel trolley: arrestata donna 29enne

Agenzia Sicrapress

2023-12-03 14:50

Prosegue incessante l’attività di controllo del territorio e di contrasto al fenomeno dello spaccio di droga, portata avanti dai Carabinieri della Compagnia di

Enel Green Power, a rischio 700 assunzioni?
Notizie, Sindacato, In evidenza,

Enel Green Power, a rischio 700 assunzioni?

Agenzia Sicrapress

2023-12-03 09:52

Si terrà domani, dalle 13 alle 15 davanti lo stabilimento della Gigafactory nella Zona industriale di Catania, il sit-in dei lavoratori di Enel green power 3Sun

Siciliani Liberi: il Ponte? Una mangiatoia
Notizie, Attualità, In evidenza,

Siciliani Liberi: il Ponte? Una mangiatoia

Agenzia Sicrapress

2023-12-03 08:50

Siciliani Liberi ha partecipato con una propria delegazione al raduno ed al corteo “No Ponte” di sabato 2 dicembre alle 15:30 a Messina. Il corteo ha attraver

Fallito l'assalto al Bancomat con l'escavatore
Notizie, Cronaca, In evidenza,

Fallito l'assalto al Bancomat con l'escavatore

Agenzia Sicrapress

2023-12-02 13:36

Colpo non riuscito nella notte trascorsa per una banda della cosiddetta “spaccata” dell’ATM. O ladri sono entrati in azione servendosi di escavatore, furgone e

Etna, finito lo show del fuoco
Notizie, Attualità, In evidenza,

Etna, finito lo show del fuoco

Achille Teghini

2023-12-02 10:30

L'eruzione spettacolare dal cratere di Sud Est è terminata nella serata di ieri, ed è stata visibile anche da Taormina e Catania. Il fenomeno è stato confermato

Etna, spettacolo di fuoco e...cenere
Notizie, Attualità, In evidenza, etna eruzione,

Etna, spettacolo di fuoco e...cenere

Achille Teghini

2023-12-01 19:24

Attività intensa dalle 16,05 del pomeriggio con fontane di lava

Tozzi: Ponte sullo Stretto? Sciagura che va evitata
Notizie, Attualità, In evidenza, sammartino, noponte, ponte sullo stretto, mario tozzi,

Tozzi: Ponte sullo Stretto? Sciagura che va evitata

Agenzia Sicrapress

2023-12-01 18:22

Polemiche di natura politica per l'intervista del geologo e primo ricercatore del Cnr Mario Tozzi

Natale e Pasqua: pizzo fisso da 4 mila euro, 18 arresti
Notizie, Cronaca, In evidenza, doppio petto, blitz polizia,

Natale e Pasqua: pizzo fisso da 4 mila euro, 18 arresti

Agenzia Sicrapress

2023-12-01 12:04

Operazione "Doppio petto" della polizia: messo in pratica il metodo mafioso, estorsioni in danno di imprenditori locali

Premiato
Notizie, Attualità, In evidenza, violenza sulle donne, Non è amore,

Premiato "Non è amore", gli studenti del Musco lo dedicano a Giulia

Agenzia Sicrapress

2023-12-01 11:16

Violenza sulle donne: a Gravina in luce i ragazzi dell'istituto di San Giorgio all'interno dell'evento riservato al festival Indipendente del Cinema Breve

Coppa UISP: crollano i Notai, Magistrati e Forum in testa
Notizie, Sport, In evidenza,

Coppa UISP: crollano i Notai, Magistrati e Forum in testa

Davide Vitanza

2023-12-01 09:53

In Coppa UISP, i Notai perdono contro il C.C. Forum, che raggiunge la vetta della classifica assieme ai Magistrati. Continua così la lotta al vertice ...

Medici aree urgenza, incentivo di 18 mila euro
Politica, In evidenza,

Medici aree urgenza, incentivo di 18 mila euro

Agenzia Sicrapress

2023-12-01 07:58

Passa in commissione Salute la norma M5S, accorpata a quella del governo, che prevede incentivi fino a 18 mila euro annui prioritariamente per i medici delle ar

Catania, dal quartiere Angeli Custodi parte il
Notizie, Ambiente, In evidenza, #catania, #ambiente, "Rigeneration Day",

Catania, dal quartiere Angeli Custodi parte il "Rigeneration Day"

Redazione

2023-11-30 14:31

L'evento che parte dalla Città dei ragazzi promuove la cura e la rigenerazione di spazi pubblici...

Biancavilla, una risata di troppo per un cappellino finisce in rissa
Notizie, Cronaca, In evidenza,

Biancavilla, una risata di troppo per un cappellino finisce in rissa

Redazione

2023-11-30 11:54

I Carabinieri della Stazione di Biancavilla hanno denunciato 4 giovanissimi, responsabili di una violenta rissa scoppiata la scorsa serata nel centro del paese
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder