facebook
instagram
twitter
logo sicra nero
sicrapress_logo_white

Info & Contatti

Sitemap

Categorie News

Categorie News

Impatto fatale con la moto, spezzata la vita di NandoPiccoli registi crescono, l'istituto Musco ancora in prima lineaCatania, bomba ecologica scoperta nei pressi dell'aeroportoAcireale, addio a Chiavaro e Marra: ecco Facciolo e MeiArrestato il proprietario di Cioccolato Cafè, innescò l'incendioGiallo sulla morte del marito dell'eurodeputata Francesca DonatoCatania: la stagione finisce ad Avellino, ma a testa altaAerolinee Siciliane, presentato piano imprenditorialeStop ai voltagabbana all'Ars, tradiscono gli elettori La Lega propone pene severe per i "No Ponte"

IN EVIDENZA

Sede:
Via Passo Gravina, 122
95125 Catania CT

 

info@sicrapress.it

 

Umberto Teghini
Direttore responsabile 

 

 

Lucy Gullotta
Direttore editoriale 

 

Attualità

Categorie

roof-columns-natural-history-museum-marseille-sunlight-francesmart-agriculture-iot-with-hand-planting-tree-backgroundvertical-shot-wired-fence-with-blurred-backgroundyoung-man-standing-near-window-holding-disposable-coffee-cup-reading-newspapermedium-shot-talented-woman-singingjogging-2343558_640

Caro Nordio ti scrivo, i consigli dell'avvocato Giuseppe Lipera al guardasigilli

2024-03-05 10:29

Davide Vitanza

Notizie, Attualità, In evidenza, avvocato Giuseppe Lipera, carlo nordio, ministro nordio,

Caro Nordio ti scrivo, i consigli dell'avvocato Giuseppe Lipera al guardasigilli

Lettera aperta dell'avvocato Lipera al Guardasigilli

giovani(2).jpeg

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell'avvocato Giuseppe Lipera che si rivolge direttamente al ministro di Grazia e Giustizia

 

                                                                                   Al Guardasigilli on. Dott. Carlo NORDIO

 

Sono Giuseppe Lipera, avvocato del Foro di Catania, cassazionista, ed esercito la professione da oltre quarant’anni (il mio primo processo, con tanto di toga avanti a un Pretore, risale al 1980). Nel 1984 dovetti creare l’associazione forense “Avvocatura e Progresso” con l’obiettivo di abolire le ormai superate differenze tra Avvocato e Procuratore Legale (necessaria avendo il Parlamento stabilito che gli appelli del Pretore penale andavano non più al Tribunale, bensì alla Corte d’appello). Ebbene, in meno di sei mesi la “leggina”, proposta in Italia solo da detta associazione, fu approvata dal Parlamento (ricordo che Presidente della Commissione Giustizia del Senato allora era Giuliano VASSALLI, che conobbi e che mi aiutò tantissimo), e da quel momento i Procuratori Legali hanno avuto la possibilità di difendere anche in Corte d’Appello (quando Ministro della Giustizia divenne l’Avvocato Giovanni Maria FLICK la figura del Procuratore Legale scomparì del tutto, di notte a notte, ma quella è tutta un’altra storia). 

Nel 2017 ho fondato l’associazione forense “Avvocatura e Futuro” e voglio sottolineare che, a proposito di quanto scriverò in questa lettera circa la Mala Giustizia e la crisi della stessa, ogni anno essa celebra la morte di Enzo TORTORA

Le scrivo quindi, anche in nome della mia associazione, per via di una richiesta che vorrei porgerLe in merito al Suo intervento durante la puntata del 29 Gennaio 2024 nella trasmissione televisiva “XXI secolo, quando il presente diventa futuro” condotta dallo stimatissimo giornalista Francesco GIORGINO, che ha avuto come tema principale quello della crisi della giustizia e del sistema delle carceri in Italia. 

Ho ascoltato con particolare interesse le Sue parole e avrei delle considerazioni da esporre: sostengo che la crisi del settore giustizia non si possa affrontare semplicemente con l’assunzione di nuovi magistrati, bensì attraverso correttivi che cercherò di evidenziare nel corso di questa mia breve lettera. 

Vorrei premettere che sono stato sempre contrario alla soppressione delle Preture, anzi ritengo proprio che sia stata una scelta poco felice; in Italia siamo specialisti a cancellare e bloccare le cose che funzionano, le Preture infatti funzionavano e ora non esistono più; sono state, in una qualche misura, sostituite da un giudice il cui nome fa perdere ogni forma di storicità: il tribunale in composizione monocratica; hanno cancellato un nome che aveva radici storiche importanti, il “Praetor”. Poi hanno modificato il codice di procedura penale nel 1989: un disastro a mio parere, perché un’altra mossa scellerata è stata quella dell’eliminazione della figura del Giudice istruttore, infatti oggi il “povero” Pubblico Ministero dovrebbe avere due anime: cercare elementi a sostegno dell’accusa che porta avanti e contemporaneamente prove a favore della persona indagata. 

Circa la mala giustizia, io ho avuto la fortuna di incontrare nella mia vita un gran Signore come Enzo TORTORA: questo incontro ha segnato la mia carriera, infatti cambiai completamente visione della professione e capii come l’errore giudiziario fosse sempre in agguato e quanto fosse importante lottare per dimostrare l'innocenza di una persona; purtroppo dalle cronache quotidiane leggiamo che casi simili a TORTORA accadono troppe volte. 

***

Il reclutamento dei Magistrati

Il numero dei magistrati è sì importante, ma non basta: ritengo che un primo grande cambiamento debba partire dalla base, ovvero dalle modalità di reclutamento dei futuri magistrati. Al momento, per accedere al concorso di magistratura bisogna semplicemente possedere la laurea in Giurisprudenza e credo che ciò non sia sufficiente, perché ho sempre sostenuto che il magistrato debba avere una formazione professionale completa prima di  poter iniziare a svolgere la funzione di giudice o di pubblico ministero; in particolare, ritengo che bisogna assolutamente praticare la professione di avvocato per un certo numero di anni, almeno dieci, affinché si possa acquisire una certa esperienza non solo professionale, perché il Magistrato, innanzitutto, deve essere un grande ESPERTO DI UMANITÀ.

Anni fa, precisamente nel 1982, venne pubblicato uno studio (“IL MAGISTRATO: dal reclutamento alla formazione professionale – Esperienze in Italia e nel mondo”) effettuato da gruppi di ricerca di alcuni atenei italiani su mandato del Consiglio Superiore della Magistratura (il cui Presidente era Giancarlo DE CAROLIS) sul reclutamento dei magistrati in Italia e in altri Paesi del mondo: ciò che emergeva, già allora, era la preoccupante e poco avanzata forma di reclutamento dei magistrati italiani. Ritengo che la situazione, oggi, non sia ancora cambiata. In particolare, dallo studio effettuato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Genova, a cui accennavo, emergeva che in Inghilterra i magistrati venivano (e vengono) reclutati tra gli avvocati più esperti e qualificati, ovviamente con alle spalle un ben definito numero di anni di professione forense: solo gli avvocati possono venir nominati magistrati presso le Corti di giustizia e più precisamente presso queste possono ricoprire l'ufficio di giudice solo gli avvocati che appartengono al gruppo superiore dei barristers (e in alcune Corti anche dei solicitors), che prevalgono sui colleghi per maggiore anzianità, per migliore preparazione professionale e per superiore prestigio, soprattutto che hanno esercitato per almeno dieci anni intensamente l'attività professionale. I giuristi appartenenti a qualsiasi altra categoria, tra cui anche i professori di Università, non sono ritenuti idonei all'esercizio delle funzioni giurisdizionali.

Sono giunte alla mia attenzione, nelle ultime ore, due notizie. La prima è l’idea di un concorso straordinario per l’assunzione di nuovi magistrati riservato agli avvocati con almeno dieci anni di professione forense e credo vivamente che sia la strada da percorrere. Non dovrebbe parlarsi, infatti, di concorso straordinario quanto di concorso “ordinario” in magistratura, perché questa tipologia di reclutamento dovrebbe rappresentare la normalità. È scontato sottolineare il mio disappunto nei confronti delle esternazioni dell’Associazione Nazionale Magistrati (ANM), la quale minaccia abitudinariamente di intraprendere “le più forti iniziative di protesta, ivi compreso lo sciopero, contro tali improvvide iniziative del governo”. 

La seconda è il via libera della Commissione Giustizia al Senato all’introduzione della valutazione psicoattitudinale per i candidati che entrano in magistratura: ritengo sia una scelta giusta e doverosa, in quanto non bastano le sole valutazioni periodiche per valutare l’operato di un magistrato. Inoltre, questo test rappresenta un passaggio centrale e propedeutico nei concorsi per le forze di polizia e non vedo perché non si debba fare anche e soprattutto nel concorso di magistratura. A riguardo di ciò, riporto il caso del “Giudice poeta”, il Dott. Ernesto ANASTASIO, magistrato che recentemente si è dimesso per l’incompatibilità della sua condizione psicoemotiva con la professione: lui stesso ha dichiarato che sarebbe stato necessario effettuare un test psicoattitudinale al concorso di magistratura, così come lo aveva effettuato al concorso di Polizia, venendo scartato proprio per le sue “fragilità emotive”, quelle stesse che si sono presentate durante tutta la sua carriera di Magistrato e che ben avrebbero potuto emergere prima se il test psicoattitudinale fosse stato previsto anche per l’accesso in magistratura (v. “Il Giornale” 3 Gennaio 2024, pagina 8, Luca FAZZO). È fondamentale, quindi, che un esame del genere venga stabilmente introdotto in un concorso per una professione tanto delicata quanto complessa quale è quella del Magistrato, che sia inquirente o giudicante.

Or sento una voce chiedersi: come mai l’ANM non protesta né si lamenta del fatto che per diventare Giudice amministrativo, come titolo per concorrere, bisogna essere Avvocato da otto anni o Magistrato ordinario o Avvocato dello stato?

 

***

Le carceri in Italia

A proposito poi della crisi del sistema carcerario del Nostro Paese, ritengo che la situazione sia davvero drammatica. Le patrie galere, spesse volte, sono costituite da strutture fatiscenti e per nulla rispettose dei diritti dei detenuti, che prima di essere tali, sono persone. I problemi del sovraffollamento delle carceri e del trattamento inumano e degradante dei detenuti rappresentano motivo di sanzione “continua” da parte della Corte europea per i diritti dell’uomo; queste condizioni non stimolano, di certo, dei programmi seri di recupero e reinserimento sociale dei detenuti. Propongo, pertanto, che sia valutata seriamente la possibilità di restituire al Paese le case mandamentali: sono circa novanta le strutture soppresse e inutilizzate, che potrebbero accogliere tutti quei soggetti in attesa di giudizio sottoposti alla misura della custodia cautelare in carcere; questo piccolo passo potrebbe rappresentare una buona modalità di alleggerimento delle strutture carcerarie italiane. 

 

***

Per concludere, forse non aveva tutti i torti Mario CERVI quando diceva “Che brutta situazione quella di un Paese che non si fida né di chi fa le leggi né di chi le interpreta e applica” (Mario CERVI, “Il Giornale” 12/8/2007, “Il Buon Senso Dimenticato” con occhiello “Nelle Aule Dei Tribunali”) e neppure Mauro MELLINI con la pubblicazione del libro Il partito dei magistrati – storia di una lunga deriva istituzionale (Bonfirraro editore, 2011). 

Sono comunque contento nel constatare che, dopo diverse riforme della giustizia penale, dopo i Ministri ORLANDO, BONAFEDE, CARTABIA, adesso a guidare un eventuale cambio di rotta ci sia una Persona che, per tantissimi anni, ha esercitato la professione di Magistrato, ossia la E.V.

Pertanto, con la presente intendo avanzarLe una proposta di incontro, per meglio affrontare questi delicati temi.

Offro sin da subito completa disponibilità a collaborare con la E.V. e con il Suo dicastero, ovviamente a titolo gratuito

Nel ringraziarLa per l’attenzione riservatami, attendo un Suo cortese riscontro.

 

Catania, 5 marzo 2024

Associazione “Avvocatura e Futuro”

Il Presidente

Avv. Giuseppe Lipera


facebook
instagram
twitter
youtube
tiktok

 Sicra Press, Testata registrata al Tribunale di Catania n° 11/2014 del 12/05/2014 P.IVA: 05581250874 – P.IVA 05811480879

www.sicrapress.it @ All Right Reserved 2023 - Sito web realizzato da Flazio.com

SICRAPRESS - Informazione e Comunicazione

Iscriviti alla Newsletter

Lasciaci la tua mail per rimanere aggiornato su tutti i nuovi articoli del nostro blog. Lascia la tua mail qui sotto!

Articoli popolari oggi

SICRAPRESS - Informazione e Comunicazione
blog-detail

Impatto fatale con la moto, spezzata la vita di Nando
Notizie, Cronaca, In evidenza, incidente guardia mangano,

Impatto fatale con la moto, spezzata la vita di Nando

Agenzia Sicrapress

2024-05-27 08:13

Ennesimo incidente stradale mortale

Piccoli registi crescono, l'istituto Musco ancora in prima linea
Notizie, Attualità, In evidenza, istituto Musco Catania,

Piccoli registi crescono, l'istituto Musco ancora in prima linea

Agenzia Sicrapress

2024-05-26 20:21

Lo scorso anno il Plesso Cellini è balzato all'attenzione nazionale con il primo premio al festival di Marano di Napoli con il cortometraggio "Non è amore"

Catania, bomba ecologica scoperta nei pressi dell'aeroporto
Notizie, Cronaca, In evidenza, polizia locale, bomba ecologicaù, aeroporto fontanarossa,

Catania, bomba ecologica scoperta nei pressi dell'aeroporto

Agenzia Sicrapress

2024-05-26 12:07

In via San Giuseppe la Rena 92 scoperta una vergognosa discarica all'interno di un'azienda dismessa da tempo

Acireale, addio a Chiavaro e Marra: ecco Facciolo e Mei
Notizie, Sport, In evidenza, acireale calcio, ssdacireale1946,

Acireale, addio a Chiavaro e Marra: ecco Facciolo e Mei

Agenzia Sicrapress

2024-05-26 11:27

I proprietari Giovanni Di Mauro ed Enrico Strano, hanno trovato gli accordi con le nuove figure tecniche

Arrestato il proprietario di Cioccolato Cafè, innescò l'incendio
Notizie, Cronaca, In evidenza,

Arrestato il proprietario di Cioccolato Cafè, innescò l'incendio

Agenzia Sicrapress

2024-05-26 09:44

Il sospetto c'è stato son dall'inizio della vicenda. E’ stato infatti arrestato dalla Polizia il titolare del bar Cioccolato Cafè distrutto da un rogo il 2 apri

Giallo sulla morte del marito dell'eurodeputata Francesca Donato
Notizie, Cronaca, In evidenza, francesca donato,

Giallo sulla morte del marito dell'eurodeputata Francesca Donato

Agenzia Sicrapress

2024-05-26 00:13

Angelo Onorato trovato cadavere all'interno della sua auto parcheggiata lungo viale della Regione

Catania: la stagione finisce ad Avellino, ma a testa alta
Notizie, Sport, In evidenza, cataniafc,

Catania: la stagione finisce ad Avellino, ma a testa alta

Umberto Pioletti

2024-05-25 23:12

I rossazzurri dominano il primo tempo, nella ripresa il calo e la rimonta degli irpini

Aerolinee Siciliane, presentato piano imprenditoriale
Notizie, Attualità, In evidenza,

Aerolinee Siciliane, presentato piano imprenditoriale

Agenzia Sicrapress

2024-05-25 16:38

Aerolinee Siciliane ha presentato il nuovo programma operativo imprenditoriale a Ragusa, nella sala Avis di Ragusa. La società per azioni ad azionariato popol

Stop ai voltagabbana all'Ars, tradiscono gli elettori
Notizie, Politica, In evidenza,

Stop ai voltagabbana all'Ars, tradiscono gli elettori

Agenzia Sicrapress

2024-05-25 09:35

“Stop ai cambiacasacca all’Ars. Non è possibile che i deputati, una volta eletti, passino da un partito all’altro per mero tornaconto personale, tradendo la vol

La Lega propone pene severe per i
Notizie, Politica, In evidenza,

La Lega propone pene severe per i "No Ponte"

Agenzia Sicrapress

2024-05-25 09:21

Orazio Vasta Stentiamo a crederci. Il deputato della Lega Igor Iezzi ha presentato un emendamento al DDL sicurezza in discussione nella Commissione Affari Cos

Rifiuti, Francesco Laudani preoccupato per i costi:
Notizie, Attualità, In evidenza, srr,

Rifiuti, Francesco Laudani preoccupato per i costi: "La Regione ci aiuti"

Redazione

2024-05-24 11:51

Le amministrazioni comunali devono conoscere l’ammontare dei contributi per extracosti, annunciati e non erogati, per inserirli nei Piani economico finanziari

Cianciana, padre folle accoltella moglie e i due figli
Notizie, Cronaca, In evidenza, cianciana,

Cianciana, padre folle accoltella moglie e i due figli

Agenzia Sicrapress

2024-05-23 16:37

Tragedia in provincia di Agrigento

Madre Terra, a Casa della Capinera nasce il sentiero di land art
Notizie, Attualità, Ambiente, In evidenza, natura, terra Madre, Eco sistemi,

Madre Terra, a Casa della Capinera nasce il sentiero di land art

Agenzia Sicrapress

2024-05-23 15:54

Matre Terra prevede la realizzazione, lungo il sentiero Natura Monte Cicirello, nel territorio di Trecastagni.

A Malta fondato il primo club Kiwanis
Notizie, Attualità, In evidenza,

A Malta fondato il primo club Kiwanis

Agenzia Sicrapress

2024-05-23 15:36

Il Presidente del club è l’avvocato Silvio Aliffi, presidente dell’associazione di amicizia Sicilia Malta.

Gli zii di Sicilia: scoppia il
Notizie, Cultura e Spettacolo, In evidenza, sala futura,

Gli zii di Sicilia: scoppia il "Quarantotto" descritto da Sciascia

Redazione

2024-05-23 12:13

A partire dalla narrazione di episodi storici del 1848, Sciascia riflette con acuta ironia sul concettodi rivoluzione, contestualizzata nella sua Sicilia

Il
Notizie, Attualità, In evidenza, strage capaci, giovanni falcone,

Il "botto" di Capaci, fu solo mafia? Oggi il ricordo e le iniziative

Redazione

2024-05-23 11:23

Ricorre il 32simo anniversario della strage Falcone

Catania, chi si occupa del Piano casa? La preoccupazione di Asia Usb
Notizie, Attualità, In evidenza, #catania, emergenza casa, piano casa,

Catania, chi si occupa del Piano casa? La preoccupazione di Asia Usb

Agenzia Sicrapress

2024-05-22 15:09

E' in corso lo smembramento del centro storico dove "sono attive, in modo particolare, le agenzie immobiliari "grosse", alcune legate a multinazionali europee

Protezione di spiagge, habitat e fauna costiera: ecco le norme di tutela
Notizie, Ambiente, In evidenza, legambiente,

Protezione di spiagge, habitat e fauna costiera: ecco le norme di tutela

Agenzia Sicrapress

2024-05-22 07:00

L’Associazione rileva che purtroppo la consapevolezza dell’importanza naturalistica di questi ambienti è ancora poco diffusa

Il Catania è tornato, battuto l'Avellino nel primo round
Notizie, Sport, In evidenza, cataniafc,

Il Catania è tornato, battuto l'Avellino nel primo round

Umberto Pioletti

2024-05-21 22:56

Nella gara d'andata dei quarti di finale dei Playoff la formazione rossazzurra ha superato gli irpini con un gol di Cianci

Confindustria, Summer Training Week: la finestra sul futuro dei giovani
Notizie, Attualità, In evidenza, confindustria catania,

Confindustria, Summer Training Week: la finestra sul futuro dei giovani

Agenzia Sicrapress

2024-05-21 16:55

La terza edizione del progetto è un'iniziativa promossa dal Comitato imprenditoria femminile di Confindustria Catania
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder